Il ripieno non è mai abbastanza. 

peperoncino copia

Alla fine è proprio vero che in cucina usare quello che si ha in frigo rende tutto più buono. Qualche giorno fa ho comprato i calamari e di farli alla griglia non mi andava proprio, mi faceva tristezza e poi la puzza non va più via. Quindi ricetta nuova. E così ho provato a farli ripieni. Su internet ho trovato varie ricette ma alcune troppo complicate altre bombe atomiche e io volevo qualcosa che fosse abbastanza light. Così ho fatto un mix e sono venuti buonissimi! Continue reading “Il ripieno non è mai abbastanza. “

Di yoga, mamme e una forza soprannaturale.

  
Non so perché ma quando hai un bambino prendere la macchina sembra un’impresa impossibile. Al momento di uscire ci sono talmente tante cose da prendere che quando sei pronta è già quasi ora di tornare. Parliamoci chiaramente: prepara te e la bambina in meno di un’ora, metti nella sua borsa lo stretto necessario per affrontare due ore fuori casa (ovviamente per lei porto sia il costume sia il piumino pesante, perché non si sa mai come si evolve il meteo.) Un paio di biberon, dieci ciucci, bavaglini e altri beni assolutamente necessari. Poi finalmente vado verso la macchina e la posiziono nel seggiolino auto. Intanto sono sudata che altro che yoga, ho già smaltito due chili. Ci siamo, si parte. Per fortuna la macchina le piace e si addormenta. Arriviamo sotto al palazzo e eccole lì: le scale. Ce la posso fare, ormai sono arrivata fino a qui certo non torno indietro. Nessuno all’orizzonte quindi me la devo cavare da sola. E all’improvviso, tipo Dragonball Super Saiyan sollevo il passeggino da sola. È vero, da mamma si sviluppano dei super poteri che non sapevi di avere. Yoga sto arrivando. Yoga mamma e baby. L’idea migliore che ho avuto da quando è nata Beatrice. Lei si diverte, si rilassa e io anche. Le altre mamme mi danno consigli sinceri, senza gara per vedere chi mangia di più, chi dorme già 12 ore senza mai svegliarsi (chiaramente non Beatrice 😉 )chi dice mamma da quando aveva due mesi e altre cose chiaramente non vere che alcune mamme dicono, chissà perché. Non sono delle invasate per la serie “senza un bambino non sei nessuno” e nemmeno delle wonderwoman che tengono in mano l’universo con una mano e un biberon con l’altra. Son donne che hanno avuto un figlio. Ma sono rimaste donne, amiche. Intanto c’è lo yoga, ginnastica per me e Bea insieme. Kiki, sì sempre lei unica e inimitabile 😉 ,ci insegna leggeri massaggi che fanno miracoli, canzoni per il relax del bimbo e alla fine della lezione siamo tutte e due più serene. Ovviamente durante la lezione lei ha mangiato, dormito e fatto almeno un cambio pannolino ma tutto sempre rimanendo in questo cerchio di mamme con tappetino e bambino, senza che nessuno ti guardi come se Dracula ti stia succhiando linfa vitale. Uno spazio per noi due soltanto. Giochiamo e impariamo a muoverci insieme, l’una per l’altra. Mamma e figlia, in squadra insieme per conoscersi meglio. Ormai sono due mesi che ci vado e non ci crederete ma ho scoperto che se sapevo guidare prima più o meno saprò farlo anche adesso. La differenza è che insieme a radio Deejay sento anche “il coccodrillo come fa?”. Nl frattempo sono diventata più rapida a uscire e ho capito che i bambini non cambiano le regole del meteo: in linea di massima se fanno 20 gradi non verrà a nevicare. Namastè.

Mille baci

Fede

 

Se avete partorito da poco venite a provare….. la prima lezione è gratuita e sono sicura che vi innamorerete anche voi!

 

Per info ecco il sito di Kiki.

https://kikiyogini.wordpress.com

   
   

Dicono e invece non lo sanno.

sophie giraffa

Dicono che non dormirai più. E un po’ è anche vero. Dicono che non leggerai più, che non andrai più dall’estetista, che per te non avrai più nemmeno un minuto e che i primi mesi saranno un incubo. Dicono che tuo marito dopo il parto ti guarderà con occhi diversi. Che sarai gelosa del suo amore per la nuova arrivata. Che la vostra intimità non esisterà più e che la casa sarà sempre in disordine. Mi hanno detto questo e anche altro. E’ vero, dormo di meno e spesso mi sveglio nel cuore della notte. Ma non mi hanno detto che quando entro a casa e vedo i giocattoli sparsi per il salotto sorrido, perchè quei colori mi accendono il cuore di allegria. La giraffa Sophie è più preziosa per me di qualunque oggetto di arredo visto su AD. Sì è vero, la casa è rumorosa e a volte quando piangi mi fai diventare matta. Ma non mi hanno detto che i rumori che si ricordano sono i versetti di gioia che fai davanti al ciuccio. O la tua risata se faccio finta di farti volare. Non mi hanno detto che quando la notte mi sveglio sono stanca certo, ma che quando ti accuccioli sul mio petto e con un mano ti allunghi per toccarmi la faccia mi sciogli il cuore. Controlli al buio che sia proprio io e mi accarezzi piano la guancia e le labbra e in quei momenti mi dimentico persino che sono le 4 di mattina. È vero tuo padre ti ama alla follia ma è un amore che mi rende orgogliosa, non gelosa. Non mi hanno detto che sì, lui mi guarda in modo diverso, con ancora più amore. Perché ora ha un motivo ancora più forte per guardarmi come fossi la donna più meravigliosa del mondo. Dicono che ti sentirai gonfia e fuori forma e ci sono giorni in cui è vero ma non mi avevano detto che ogni giorno ci sono attimi in cui mi sento la più bella del mondo. Perché nei tuoi occhi ho un nuovo specchio: e quando mi guardi, ti si accende una luce speciale che mi fa sentire unica. Dicono un sacco di cose e tu lasciali parlare. Io ho fatto venire un’estetista a casa due settimane dopo il parto. La verità e che chi ci spaventa non faceva la ceretta nemmeno prima, figuriamoci dopo. Da quando sei nata ho già letto 5 libri, perché non mi hai lobotomizzata ma reso mamma.

Ecco Sophie, la giraffa che mia figlia adora. Un giocattolo con una storia, andate a vedere vi piacerà 😉

http://www.sophielagiraffa.it

sophie

baci baci

Fede

p.s. piano piano sto tornando…perché dicono che non riuscirai più a fare niente ma non è vero. post più spesso per dimostrarlo, soprattutto a me!